Open/Close Menu Tutte le feste nelle discoteche di Treviso
discoteca, imprenditore, Soldi, Italia, DiscotecheTreviso

Dopo aver fantasticato per bene sui possibili guadagni, sulle serate da proporre e esserci immersi con la mente nella pista da ballo piena di gente felice e pronta a svuotare il portafoglio alla cassa del nostro bar, ora è arrivato il momento di fare i conti con la realtà.

Le domande che ti starai facendo a questo punto saranno sicuramente qualcosa del tipo: “Quanto costa aprire una discoteca?” “Cosa serve per aprire una discoteca?” e ovviamente

Come avviarla con successo?”

Ecco qui capirai come fare e cercherò di spiegartelo il meglio possibile

Se in parte abbiamo già visto in precedenza come avviare una discoteca, almeno dal punto di vista organizzativo degli eventi e della costruzione del team di Pubbliche Relazioni, è importante sicuramente aver chiari anche quali sono i costi e le questioni burocratiche che si dovranno affrontare, che sono sicuramente più impegnative di quelle di un normale bar o disco pub.

Un buon modo per condividere queste problematiche può essere quello di trovare uno o più soci che vogliano spartirsi gli oneri che ne derivano sia in termini di impegno che di investimento. Trattandosi di un locale solitamente frequentato da un gran numero di persone sono molte le autorizzazioni da chiedere anche per garantire la sicurezza dei tuoi clienti oltre alla tua e a quella degli eventuali soci.

Ma vediamo più nel dettaglio quanto costa aprire una discoteca e quali permessi per aprire una discoteca devono essere richiesti. In modo tale da essere a conoscenza di tutte le informazioni e non trovarsi sorprese

Quanto costa aprire una discoteca?

L’investimento per aprire un club ovviamente varia a seconda di dove il locale è ubicato, della metratura e di conseguenza anche del personale impiegato.

I costi più importanti da sostenere sono solitamente quelli di ristrutturazione e messa a norma dei locali, che devono rispondere di tutte le normative di sicurezza riguardanti i locali di pubblico spettacolo.

Per questo motivo fare una stima approssimativa risulta veramente difficile, e dovrebbe essere relazionata ad ogni situazione specifica.

Per darti un’idea di grandezza potrebbe essere una cifra che varia tra i 150000 e il 1000000 di euro, anche se alcuni locali importanti come il Billionarie o il Byblos di Milano possono richiedere un investimento anche molto più elevato.

Oltre al costo dell’acquisto o dell’affitto dei locali e della loro ristrutturazione, le voci di spesa più importanti sono costituite da questi fattori:

arredamento per la discoteca, compreso l’allestimento del bar e del guardaroba

impianto audio/luci: che sarà generalmente più costosto in locali con musica house / techno rispetto ai club alla moda

personale: che dovrà comprendere i baristi, gli addetti al guardaroba, alla cassa, la sicurezza (i cosiddetti “buttafuori”) e i PR

animazione: dj, vocalist, ragazze immagine e cubiste: se queste ultime categorie non sono strettamente necessarie (ma ovviamente servono per attirare la clientela), i dj costituiscono un costo indispensabile e non indifferente soprattutto se si pensa di ospitare artisti famosi

allestimento per la discoteca: non obbligatori ma sempre più spesso in voga, gli allestimenti sono un costo vivo perchè spesso non possono essere riutilizzati in altre serate

marketing/pubblicità: flyers cartacei, volantinaggio e spese di pubblicità su internet sono i costi che ti permetterranno però di promuovere l’attività e generare ricavi

guest/ospiti: sono gli ospiti, non necessariamente star ma comunque persone conosciute nell’ambito dello spettacolo, che per le “ospitate” cioè per la loro semplice presenza nel locale possono costare alcune centinaia di euro

la SIAE: a cui vanno pagati i diritti d’autore per i brani musicali trasmessi durante le serate

tasse varie: beh per questo sarà meglio parlarne col tuo commercialista di fiducia

ALCUNI CONSIGLI PER FACILITARTI LE COSE

Un consiglio che posso darti perché il tuo locale abbia successo e tu possa non solo ammortizzare i costi, ma anche fare un bell’utile a fine mese è quello di anticipare i trend del momento. Tutti i giovani amano cambiare spesso e quindi essere sempre aggiornato sulle nuove tendenze ed offrire prodotti in linea coi gusti giovanili è sicuramente indispensabile per avere successo nell’ambiente, focalizzati a pensare per il benessere delle persone e cosa vorrebbero fare quando hanno del tempo a disposizione per divertirsi.

Insomma, gestire una discoteca richiede capacità a 360° che vanno dalla gestione aziendale, al team building al marketing e pubblicità, oltre a sicuramente ad una buona dose di creatività e spirito imprenditoriale. Per questo l’errore più grande che fanno ancora molti gestori di locali, è quello di volersi occupare di tutto, ottenendo purtroppo risultati disastrosi, lavorare in team o almeno trovare alcune collaborazioni oltre a facilitarti il lavoro, ti consente di concentrati in cose più importanti oltre ad essere più remunerativo per le tue tasche.

Il mondo si sta evolvendo e anche il settore dell’intrattenimento richiede figure sempre più professionali per gestire le varie attività necessarie per mandare avanti un locale. Certo una figura può ricoprire magari più ruoli, ma è sempre bene affidarsi a un commercialista almeno per le questioni burocratiche e ad un esperto di marketing e pubblicità per la promozione degli eventi.

Ora che abbiamo visto in dettaglio quanto costa aprire una discoteca, nel prossimo paragrafo vedremo insieme che cosa serve per aprire una discoteca: la burocrazia e tutti i permessi necessari.

Come aprire una discoteca in regola con i permessi

Innanzitutto come per aprire qualsiasi attività occorre iscriversi al Registro esercenti e al Registro Imprese della Camera di Commercio.

Inoltre la parte più impegnativa è quella in cui dovrai dimostrare di rispettare le norme riguardanti i locali di pubblico spettacolo e procurarti tutte le licenze per aprire una discoteca:

possesso dei requisiti morali previsti dall’articolo 11 del TULPS

assenza di pregiudiziali ai sensi della LEGGE ANTIMAFIA

certificato di destinazione d’uso dei locali

licenza di agibilità sui locali ai sensi dell’articolo 80 del R.D 993/1931che attesti le condizioni generali di sicurezza dei locali dove si svolge l’attività, verificate sulla base dell’esame di un progetto e del successivo sopralluogo

licenza di pubblica sicurezza e licenza amministrativa, rilasciate dal Comune

parere della Commissione provinciale di vigilanza, che dovrà valutare alcuni parametri quali ubicazione, metratura, uscite di sicurezza

autorizzazione sanitaria, rilasciata dall’ASL locale

idonea documentazione relativa alla Prevenzione Incendi come da nuovo Regolamento Prevenzione Incendi per locali di pubblico spettacolo con capienza oltre le 100 persone, rilasciato dal comando dei Vigili del Fuocodi riferimento

nulla-osta in materia di inquinamento acustico rilasciato da un tecnico abilitato.Ogni Regione e ogni Comune ha poi normative specifiche che ti consiglio di consultare preventivamente. In ogni caso, data l’importanza delle normative, il consiglio è quello di approfondire bene le questioni con un consulente legale e presso l’ufficio di competenza del Comune interessato.

Gestire una discoteca di successo: quanto si guadagna?

Aprire una discoteca è un business davvero allettante per chi ama il mondo della notte e i soldi facili.

Purtroppo però negli ultimi anni il settore dei locali da ballo ha subito una crisi dovuta al cambiamento dei tempi e alla crisi economica generale. Aprire una sala da ballo rimane comunque un progetto interessante e con guadagni potenziali enormi.

I soldi facili sono ormai una kimera, e per guadagnare davvero con un locale bisogna gestirlo con intelligenza e curando ogni minimo aspetto, dal rapporto coi fornitori, alle spese di gestione, fino ad arrivare all’organizzazione degli eventi e alla loro promozione tramite PR e marketing online.

Gestire una discoteca è quindi un lavoro vero e proprio che richiede competenze gestionali, di marketing e organizzazione eventi che vanno apprese o affidate a professionisti del mestiere.

Per lanciare un progetto di una discoteca con successo bisognerebbe sempre partire da un buon business plan che preveda tutti i costi di gestione e le spese variabili legate alle serate, e ipotizzi gli incassi per determinare le tempistiche di pareggio di bilancio e raggiungere gli utili nel più breve tempo possibile.

Aprire una discoteca di successo: prepararsi alla battaglia

Ho visto proprietari di locali notturni lanciarsi in questa impresa, senza avere un piano ben preciso. Questo è sicuramente il modo migliore per non sopravvivere ai primi 3 anni di gestione, o al meglio doversi rivolgere in corsa ad esterni (strapagandoli) per salvare l’attività.

Per questo spesso chi è abile nell’organizzazione degli eventi cerca una discoteca in gestione, già avviata ma con scarsi guadagni, per portarla a profitto senza sostenere gli investimenti iniziali e fare utili in tempi brevi. Infatti avere una discoteca in gestione significa avere il privilegio di aver bypassato tutta la parte burocratica e i costi per l’avviamento dell’attività e potersi focalizzare solamente sull’organizzazione delle serate e la loro promozione per fare cassetto subito.

Se sei del mestiere puoi già avere un’idea dei guadagni, se non lo sei dovresti provare a calcolare i prezzi di ingresso, più il costo dei drink e moltiplicare per il numero delle persone che ti aspetti per serata. Da qui togliere le spese e calcolare una percentuale sui guadagni come compenso finale. Questo è solitamente il metodo con cui si calcola il compenso per un gestore di un locale medio, con guadagni legati alle performance di gestione.

Possiamo dire quindi che per chi ha le capacità, gestire una discoteca di successo è un grande business che farà guadagnare molto bene sia te che i proprietari, ma è indubbiamente anche un mestiere difficile in cui non ci si dovrebbe mai improvvisare.

Ora che sei arrivato fin qui avrai sicuramente più chiara la situazione.

Spero di esserti stato utile e se ti è piaciuto l’articolo metti MI PIACE alla nostra pagina Facebook e Instagram

by discotechetreviso.it

Follow us: